Save the date. Mercoledì 20 febbraio un mix and match da non perdere.

Ad impreziosire il Five Nations nel Villaggio del Rugby, nell’ex area Nato di Bagnoli, la sfida originale tra le “Scugnizze” dell’Amatori Napoli e le giocatrici del Napoli Femminile Carpisa Yamamay.

Incontro di mondi diversi, che sul rettangolo verde sposano gli stessi valori: quelli dell’amicizia, del fair play, del rispetto delle regole e delle avversarie.

Rugbiste e calciatrici insieme, per andare in meta e in gol, contro indifferenza e discriminazione di genere.

Molto più di un’esibizione. Uno spettacolo all’insegna della bellezza e della simpatia, che attrarrà non soltanto l’attenzione delle Nazionali che interverranno nella tre giorni all’ombra del Vesuvio: Inghilterra, Irlanda, Francia, Germania e Italia.

Start previsto alle 19.30 nella suggestiva cornice ubicata in viale della Liberazione.

Dopo gli ultimi incontri di giornata (Italia vs Inghilterra alle 17 e Francia vs Eire alle 17.25), saranno pronte a scendere in campo le ragazze delle due formazioni napoletane.

Il capitano Cristina Morra guiderà Maria Angela Bernardo, Maria Grazia Francillo, Rosanna Tizzano, Francesca Nicoletti, Annamaria Cinque, Serena Tizzano, Ylenia Crocetto, Liliana Riccardi, Francesca Carbone, Marta Cantarelli, Leda Mazio, Nicoletta Panella, Vittoria Tizzano, Floriana Bernardi e Giulia Petrucci all vittoria.

Poi gran finale con il Seven Disco Party. Per un terzo tempo all’insegna della napoletanità e della internazionalità.

Napoli già veste la divisa della capitale dello sport ancor prima delle Universiadi 2019.

IL PROGRAMMA DELL’EVENTO

La quota sospesa

Carano Costruzioni a sostegno del rugby

 

L’Amatori Napoli Rugby,  è particolarmente lieta di annunciare che il sig. Giuseppe Carano,  amministratore della Carano Costruzioni Generali srl, impresa con la quale la ANR intrattiene da tempo proficui rapporti di collaborazione, si è offerto di destinare a titolo di liberalità le somme necessarie alla copertura delle quote di iscrizione annuali di 2 giovani atleti da individuare tra i propri tesserati nelle categorie Seniores e Juniores.

In coerenza con i tradizionali e irrinunciabili valori del rugby – che il sig. Carano condivide anche per la propria storia personale – il contributo economico così generosamente messo a disposizione, intende essere non tanto un ‘premio’ all’impegno o alla qualità degli atleti, ma una concreta forma di sostegno finalizzata a favorire e incoraggiare il prosieguo dell’attività sportiva da parte di chi ha mostrato particolare senso di appartenenza alla società per la quale è tesserato, anche rendendo la pratica del rugby parte integrante del proprio stile di vita.

Un ristretto comitato composto dal Presidente dell’Amatori Napoli Rugby, dal suo Direttore Sportivo e dal Direttore Tecnico, sentiti i dirigenti e i tecnici di tutte le categorie, individuerà i beneficiari del contributo, tenendo conto dello spirito dell’iniziativa e dunque di tutti gli elementi che possono assumere in tal senso rilevo e comunicherà la decisione direttamente agli interessati.

L’ Amatori Napoli Rugby intende esprimere la propria sincera gratitudine al sig. Carano per avere assunto questa iniziativa, che rende tangibile, attraverso un concreto gesto di sostegno, il senso degli sforzi che la nostra società compie quotidianamente per costruire, al proprio interno e verso l’esterno, una comunità solidale fondata sulla partecipazione. 

Serie B: Arechi Rugby vs Rugby Napoli Afragola (0-81)

Si è disputata presso il campo sportivo di Pellezzano la diciottesima giornata di campionato di questo campionato di serie B che ha visto affrontarsi l’Arechi Rugby, padroni di casa, e i napoletani del Rugby Napoli Afragola.

Partita a senso unico che ha visto i napoletani andare in meta dopo pochi minuti dall’inizio dell’incontro per poi dilagare senza lasciare alcuno spazio all’offensiva dei padroni di casa che praticamente non hanno mai attaccato i ventidue avversari.

Manca poco ai napoletani per la realizzazione di questo sogno, mancando tre incontri alla fine del campionato ed essendo rimasto invariato il vantaggio di tredici punti sulla diretta inseguitrice, Villa Pamphili.

Dopo la settimana di sosta per le festività pasquali i napoletani affronteranno in un derby tutto campano i conterranei della Partenope Rugby, sconfitti oggi proprio dal Villa.

Un grosso in bocca  lupo al giovanissimo diciassettenne Vincenzo Esposito che milita nell’Accademia Federale di Roma e che ha oggi debuttato in prima squadra nelle fila del Rugby Napoli Afragola.

Buona Pasqua ovale a tutti

Formazione RNA 
Esposito, Dragotto, Petrucci, Filippone, Aiello, Gisonni, Salice, Tizzano,Coppola, Dublino, La Marca, Aiello G., Cerino, Casaccio, Pascucci

A disposizione 
Marigliano, Iazzetta, Quarto, Guerriero, D’Alessandro, Antonelli, Lo Moriello

U16: Rugby Napoli Afragola vs IV Circolo Benevento (5-58)

Il villaggio del Rugby di Napoli oggi ha ospitato l’ennesimo incontro del campionato regionale U16 che ha visto i padroni di casa schierati con il IV Circolo Benevento.

Partita combattuta, molto fisica dal risultato ipotecato dagli ospiti sin dalle prime battute.

La squadra di casa infatti, giovane ed eterogenea, non ha potuto far altro che prendere atto del miglior posizionamento in campo dei cugini beneventani.

Ciò non toglie che la compagine casalinga ha combattuto su tutti i palloni.

Si è evidenziata inoltre una netta ed importante crescita degli atleti sia individuale che collettiva e la meta messa a segno dall’Amatori ne è degno suggello.

Partita dura dicevamo ma sempre corretta, mai i toni sono stati sopra le righe e la stessa armonia si è ritrovata al III tempo dove, come buona regola, dopo aver condiviso il sudore in campo, si è condiviso il cibo.

Insomma, come quasi sempre accade, i campi di rugby hanno regalato anche oggi una bella domenica.

Minirugby: 31° Memorial Amatori Parma

Questo fine settimana 70 dei nostri mini atleti delle categorie under 6-8-10-12-14, si sono spostati alla volta di Parma per partecipare al 31° Memorial Amatori.

Under 14


Si parte il sabato mattina. Il viaggio è lungo e faticoso per tutti ma, tra un biscotto ed una risata, arriviamo a destinazione giusto in tempo per sostenere i ragazzi della nostra under 14, impegnati nelle partite.


Dopo un’accogliente cena nella tensostruttura degli amici del Parma Rugby, tutti a letto: l’indomani ci attende una giornata impegnativa!!!


L’appuntamento è alle 8:00 sui campi della cittadella del rugby. Un commovente discorso dei nostri educAllenatori carica i bambini di energia ed entusiasmo.

Le partite sono tante, tante le società che hanno partecipato e tante le persone venute a godere di uno splendido spettacolo che questo sport regala.

I nostri bambini si confrontano con squadre eccellenti ma, ciò nonostante, lottano con grinta e si fanno valere.

La nostra under 6 partecipa al suo girone vincendo tutte le partite, segnando circa 35 mete e subendone soltanto tre.

Under 6

L’under 8 si classifica seconda nel primo girone, e prima nel secondo girone, partecipando così alle finali dal 13° al 20° e classificandosi al 15° posto.

Under 8

Delle due under 10, una si piazza al 7° posto e l’altra al 32°. Resta un po’ di amaro in bocca perché, per una meta di differenza, si è persa l’opportunità di gareggiare per i primi 4 posti in classifica. Non è importante: i bambini hanno dato il massimo!!!

Under 10
Under 10 (2)

La under 12 si ritrova a dover lottare con squadre di un livello veramente altissimo ma, ciò nonostante, i ragazzi non mollano mai e si aggiudicano il 28° posto, mettendo a segno, ad ogni partita, più di una meta.

Under 12

A fine giornata, in viaggio verso casa, il bilancio è decisamente positivo: i bambini imparano sempre di più il modo giusto per confrontarsi, imparano il senso e l’importanza del gioco di squadra, crescono fisicamente e sportivamente ma, più di tutto, giocano con gli occhi pieni di gioia.

La prima regola che i nostri tecnici trasmettono è DIVERTIRSI!!!

Un doveroso “GRAZIE” a tutti i genitori che, puntualmente presenti, ci sostengono, ci aiutano e soprattutto ci affidano i loro tesori più grandi permettendoci di “farli anche un po’ nostri”, grazie agli splendidi educAllenatori che ci accompagnano togliendo tempo alla loro vita privata, e grazie sempre agli amici dell’Amatori Parma Rugby che, come ogni edizione, hanno organizzato uno splendido evento…

Ci rivediamo il prossimo anno!!!

U18 femminile: IX tappa Campionato Interregionale

La 9^ Tappa del Campionato U.18 femminile, disputata allo stadio Albricci di Napoli ed ospitata dalla Società A.P. Partenope, sancisce il raggiungimento di un’altro importantissimo traguardo che la Società Amatori Napoli si era prefissata ad inizio stagione, cioè il raggiungimento delle 8 Tappe valide disputate che, oltre a coprire l’obbligatorietà richiesta, permetteranno, con altissima probabilità, alle ragazze U.18 dell’Amatori di raggiungere le finali Nazionali del 1 e 2 giugno prossimi (forse, nuovamente a Calvisano); traguardo molto importante come primo anno di attività di questa nuova categoria che permettere anche di raggiungere le “più piccole” della U.16 già sicure della qualificazione da oltre un mese.

Questi traguardi riempiono di orgoglio la Società, lo staff tecnico ed i genitori che non mancano mai numerosi di offrire un caloroso sostegno alle loro beniamine e figlie.

La Tappa di oggi registra l’assenza delle Longobarde di Benevento ed il riproporsi dell’unione tra Partenope e Campobasso che, pur disputando gare non valide ai fini della classifica, permettono di schierare in campo una squadra di tutto rispetto che impegna le avversarie di turno.

La prima gara, infatti, è proprio contro la squadra mista Partenope/Campobasso che offre sprazzi di bel gioco dando vita ad un incontro corretto e combattuto che le vede prevalere, sul campo, di misura contro le scugnizze dell’Amatori. Ribadiamo, la gara non aveva nessun valore di classifica, ma offre un buon motivo per far alzare l’attenzione in vista dell’incontro con le Tetras ormai amiche ed avversarie storiche di questo campionato.

La gara con le abruzzesi inizia in salita perché dopo pochi secondi quest’ultime vanno in vantaggio con una meta di scaltrezza che coglie assolutamente di sorpresa le napoletane. Nulla di grave però e subito l’Amatori comincia a macinare il solito gioco fatto di penetrazioni in verticale e continuità diretta che porta al pareggio quasi immediato. Ma la lezione subita con la prima meta evidentemente non aveva ancora portato i suoi frutti, visto che le abruzzesi si portano nuovamente in vantaggio con una meta fotocopia della prima. Anche questa volte le ragazze non si scompongono e agguantano immediatamente il secondo pareggio. La seconda frazione di gioco vede uscire alla distanza l’Amatori Napoli che mette a frutto una migliore preparazione fisica e con due mete in contropiede pone il sigillo finale alla gara e alla classifica di Tappa, nonché un allungo in classifica generale di altri 2 punti.

Ora l’obiettivo è in primo luogo mantenere la testa della classifica fino alla fine e poi prepararsi alle finali di giugno in modo da non andare a fare semplici comparse in un palcoscenico molto importante dove confluiranno tutte le migliori realtà del rugby giovanile femminile italiano.

Classifica di Tappa: 1^ AMATORI NAPOLI – 2^ TETRAS – 3^ A.P. PARTENOPE/HAMMERS.

Formazione: COZZOLINO DALIDA – CROCETTO BEATRICE – CINQUE ANNAMARIA – SIMONETTI SARA – MAZIO LEDA – D’ALESSANDRO ARIANNA – IVANCIU ALEXANDRA – BERNARDI FLORIANA. Allenatore: Borsa Manfredo

Serie B: Rugby Napoli Afragola vs Rugby Roma Olimpic Club 1930 (33-10)

(Photo credit: Luigi Petrucci)

Si è disputato oggi al Villaggio del Rugby la diciottesima giornata di questo campionato di serie B che ha visto di nuovo vincitori in casa i giovani atleti del Rugby Napoli Afragola avverso i romani del Rugby Roma Olimpic.

In una partita decisamente non bella, forse anche per la stanchezza che i giocatori a questo punto del campionato iniziano a sentire, si sono comunque distinti da subito gli atleti del Rugby Napoli Afragola che hanno sempre avuto in pugno questo incontro.

Nonostante qualche errore in touche e forse una troppa frenesia nel concludere le azioni, sì dà renderle confusionarie e poco efficaci, i napoletani si impongono su di una avversaria che non li ha mai messi in reale difficoltà, non attaccando praticamente mai, se non gli ultimi minuti dell’incontro, i ventidue dei padroni di casa.

Un’ulteriore vittoria per i giovani napoletani che  li avvicina sempre di più alla meta più importante di questo campionato, la promozione alla serie A, considerando anche la sconfitta in terra sicula dei diretti inseguitori del Villa Pamphili.

Settimana prossima  il team napoletano affronterà in trasferta i salernitani dell’Arechi Rugby prima della pausa pasquale che consentirà così di recuperare un po’ di forze prima dello sprint finale.

Formazione RNA
Iervolino, Panella, Aiello S, Gisonni, Petrucci, Gargano, Salice, Testa, Quarto, La Marca, Russo, Iazzetta, Guerriero, Marigliano, Aiello M.

A disposizione 
Casaccio, Pascucci, Dublino, Rinauro, Filippone, Tizzano, Coppola A. 

Scuola IN campo: una meta per l’inclusione!

Lunedì 2 Aprile il Villaggio del Rugby ha avuto il privilegio di ospitare centinaia di studenti dell’IC “Cariteo-Italico” e “Svevo-Pirandello” di Napoli nell’ambito delle iniziative per la “World Autism Awareness Week”.

Un’iniziativa nel segno del valore fondante del Rugby e significativamente intitolata “Scuola IN campo: una meta per l’inclusione!”

Una giornata all’insegna della gioia, con centinaia di scolari, insegnanti e familiari ad abbracciare i propri compagni, alunni e figli autistici, sventolando per loro altrettante farfalle blu, colore enigmatico, che risveglia il desiderio di conoscenza e sicurezza.

Sotto la guida attenta di istruttori dell’Amatori Napoli Rugby, i ragazzi hanno sperimentato l’imprevedibilità della palla ovale, con giochi ed esercizi che hanno consentito loro di riconoscersi uguali nell’identità e diversità di ognuno, per citare le parole usate nei ringraziamenti da Maria Minopoli, dirigente scolastica dell’IC “Cariteo – Italico”.

U16 èlite: Rugby Napoli Afragola vs Rugby Experience School L’Aquila (7-43)

Riprendiamo la buona abitudine di raccontare il cammino dell’RNA U16 nel campionato elitè 2018-19.

Sabato sera al Villaggio del Rugby era di scena il Rugby Experience School L’Aquila, che arrivava come capolista della propria conference.

Inizio estremamente equilibrato, in cui i ragazzi dell’RNA rintuzzavano gli attacchi , e anzi in più di una occasione contrattaccavano mettendo anche in difficoltà la linea difensiva aquilana attestatasi più volte sulla propria linea dei ventidue.

Ma L’Aquila nelle sue fila schiera giocatori di valore assoluto e questi hanno rotto l’equilibrio.

Un giallo per placcaggio pericoloso fischiato ai napoletani riduceva i nostri in 14 e la strada già in salita diventava un’erta impossibile da superare.

Nel secondo tempo, rotti gli argini, L’Aquila prendeva definitivamente il sopravvento mostrando delle competenze tecniche individuali e di gruppo non facili da riscontrare in atleti cosi giovani.

L’RNA cercava e trovava una meta che rendeva meno amara la sconfitta.
Complimenti a L’Aquila e complimenti ai nostri ragazzi che hanno comunque mostrato una voglia e un desiderio di ben figurare che serviranno certamente a crescere.

Photo credit: Rugby Experience School L’Aquila

Serie B: Polisportiva Paganica Rugby vs Rugby Napoli Afragola (14-32)

Si è disputata in terra aquilana la diciassettesima giornata di questo campionato di serie B che ha visto affrontarsi i padroni di casa del Paganica Rugby e la capolista napoletana Rugby Napoli Afragola.

Il campo aquilano del Paganica è sempre stato ostico ai napoletani che portano a casa una importante vittoria con non poche difficoltà dovute soprattutto alla bravura dei padroni di casa nell’irretire gli avversari, di confonderli nelle loro azioni e quindi renderli fallosi oltremodo. 
A comprendere il ritmo combattuto e acceso dell’incontro vale evidenziare che dopo due anni questa è  la prima sconfitta degli aquilani in casa.

I napoletani allungano da subito le distanze presentandosi fortemente aggressivi tanto da lasciar pochissimo spazio agli attacchi avversari pressoché inesistenti nel primo tempo che si conclude sul punteggio di 20 a 7 per gli ospiti.

I padroni di casa iniziano il secondo tempo decisamente più determinati tanto da accorciare le distanze e portare pressione e fastidio ai ventidue partenopei che vengono sanzionati in più occasioni con cartellini gialli.

I napoletani in inferiorità numerica mantengono una ottima linea difensiva e riescono anzi ad agguantare prima una meta in velocità della terza linea Testa e proprio allo scadere del tempo di gara  anche il punto di bonus con un guizzo di La Marca, così da mantenersi al momento saldi in vetta alla classifica di questo girone, distanziando di ben otto punti i diretti inseguitori del Villa Pamphili.

La settimana prossima si ospiteranno al Villaggio Edison del Rugby i romani della Roma Olimpyc

Formazione RNA 
Dragotto, Antonelli, Gisonni, Petrucci, Parascandolo, Gargano, Salice, Coppola, Testa, Quarto, Russo, Iazzetta, Aiello, Campoccio, Guerriero

A disposizione
La Marca, Pascucci, Marigliano, Panella, Aiello S., Casaccio, Iervolino. 

Aurora e i suoi fratelli

I genitori di Aurora e Andrea ci raccontano di essere arrivati al nostro sport grazie al consiglio del Pediatra dei loro bambini.
Quindi assodato che i medici consigliano il nostro sport, accogliamo i fantastici gemelli in U6.
Non sono i più piccoli della categoria, sono timidi, anche un po’ spaesati.

Photo credit: Stefania De Rosa

il campo davvero sembrerà enorme ad un bambino di soli 5 anni e pochi centimetri di altezza, ma la grazia del nostro educallenatore Riccardo Russo, per noi “Panda”, scioglierà ben presto il cuore di Aurora e i suoi compagni.
(lo abbiamo visto portare in spalla Aurora per infiniti allenamenti e giri di campo)

Cosi vi raccontiamo che nel rugby le squadre sono miste fino ad una certa categoria, Aurora impara ben presto a placcare gli altri giocatori .. e se possiamo dirlo, segna mete più degli altri!


Photo credit: Stefania De Rosa


Una vera scugnizza dell’Amatori, mostra carattere e gioca con suo fratello e tutti gli altri compagni di squadra, uno spettacolo che riempie di orgoglio mamma papà e i tanti fan della piccola Aurora.
Abbiamo a cuore la formazione dei nostri campioni, nel rugby nessuno è fuori,
da noi a volte vinci, a volte impari,
a volte Aurora insegna.


Photo credit: Stefania De Rosa

U18 femminile: VIII tappa Campionato Interregionale

Sul campo Comunale di Calvi, in una giornata che sembrava un anticipo dell’imminente stagione estiva, si è svolta la 8^ Tappa del Campionato U.18 femminile, ottimamente ospitata ed organizzata dalla Società Le  Longobarde di Benevento.

Alla Tappa, purtroppo, non hanno potuto partecipare le Tetras di San Salvo Marino. Questo ha comportato che, con la vittoria di Tappa delle scugnizzelle dell’Amatori, quest’ultime si sono portate in testa la classifica del campionato (anche se c’è da sottolineare che  anche l’Amatori Napoli, in una Tappa precedente, non aveva conseguito nessun punto in classifica, per cui, i tal modo, si sono ristabiliti i valori reali di classifica).

La gara valida per la Tappa è stata solo quella con le padrone di casa delle Longobarde in quanto, anche per questa domenica, Partenope e Campobasso hanno unito le forze essendo ancora a ranghi ridotti.

Il gran caldo e il calo di concentrazione dovuto alla notizia della mancanta prenza delle Tetras, hanno fatto si che l’inizio gara con le Longobarde sia stato, per le ragazze dell’Amatori, sotto tono.

Infatti le padrone di casa vanno subito in mete sfruttando una dormita generale delle avversarie.

Come al solito questo “schiaffo” iniziale ha l’effetto di svegliare le napoletane che cominciano, così, a giocare.

Il primo tempo, però è molto combattuto in quanto le padrone di casa giocano e pressano, mettendo spesso in difficoltà le scugnizzelle, tant’è che la prima frazione di gioco si conclude in parità.

Nella seconda parte, forti di una migliore preparazione fisica e di un tasso tecnico superiore, le napoletane operano l’allungo decisivo finendo l’incontro con il punteggio di 42 a 21.

Complimenti, comunque, alle Longobarde che migliorano di tappa in tappa. Questa vittoria, però, è ottenuto pagando un prezzo abbastanza alto; infatti a fine gara si contano ben 4 infortuni. In particolar modo quello della fortissima Mariapia La Motta che subisce l’ennesimo infortunio alla spalla. Speriamo che non sia niente di serio e che possa rientrare in rosa per il finale di stagione.

In campo per la partita non valida con la franchigia Partenope/Hammers, riescono ad entare in campo solo 6 atlete (oltre Mariapia, anche Beatrice Crocetto non riesce a disputare la gara) di cui solo 4 “sane” mentre bisogna elogiare Sara Simonetti e Floriana Bernardi per aver giocato, e concluso la gara, pur se infortunate.

Poco da dire sulla partita, se non che è stata molto nervosa (come tutti i derby che si rispettano) che ha visto due gialli comminati alla Partenope che ha prevalso per 31 a 28.

Si può concludere dicendo che ora, forse, fino a fine stagione, si potrà vedere un vero sprint finale con le Abruzzesi delle Tetras, sperando che il prezzo pagato con gli infortuni non sia troppo salato.

Formazione: COZZOLINO DALILLA, CROCETTO BEATRICE, BERNARDI FLORIANA, D’ALESSANDRO ARIANNA, SIMONETTI SARA, IVANCUI ALEXANDRA, LAMOTTA MARIAPIA, MAZIO LEDA. Allenatore Manfredo Borsa.