U16: RNA vs CFC Pozzuoli (60-17)

<!– wp:tw/bwg {"shortcode":"

“,”popupOpened”:true,”notInitial”:true,”shortcode_id”:12} –>

Partita più combattuta di quanto potrebbe apparire dal risultato, quella vinta della nostra U16 in questa tempestosa mattinata di fine ottobre. Contrapposti al Pozzuoli Rugby, i ragazzi del RNA hanno impiegato quasi tutto il primo tempo a venire a capo di un incontro che la determinazione degli avversari e la iniziale difficoltà a contrastare la fisicità degli avanti avversari avevano avviato su binari non del tutto rassicuranti. Il divario nel punteggio, comunque già consistente all’intervallo, complice anche l’evidente calo fisico degli avversari, si è progressivamente allargato, viaggiando sulle gambe veloci di un reparto trequarti che, se messo in condizioni di farlo, può produrre danni seri a qualsiasi avversario. Peccato dover rilevare ancora una volta una diffusa tendenza alla ricerca dell’exploit individuale, che se pure in più di un caso ha consentito di marcare punti, la maggior parte delle volte ha invece fatto perdere, come è ovvio, tante buone occasioni e tra queste, soprattutto quella di sviluppare una maggiore attitudine al gioco di squadra essenziale – e non sostituibile dalle singole qualità –  se contrapposti a squadre con una buona organizzazione difensiva.
Dopo due settimane di sosta, la fase di qualificazione regionale del campionato entrerà nel vivo con le partite che decideranno se il cammino del RNA U16 proseguirà nell’auspicata dimensione interregionale oppure resterà entro i confini campani. Superfluo dire che l’importanza della posta in palio richiede da parte di tutti il massimo sforzo e un comune impegno ad indirizzare i ragazzi verso la giusta direzione, anche creando attorno a loro un clima di serena fiducia.