U16: Coppa Campania di rugby a sette – Terza tappa

Dopo la vittoria nel campionato regionale, la U16 RNA si aggiudica anche la Coppa Campania di rugby a 7. Al termine delle tre tappe previste infatti, grazie a due vittorie di tappa ed un secondo posto, la Coppa di specialità arriva ad arricchire la bacheca dei trofei RNA. Vale la pena ricordare, per meglio apprezzare il valore di questa vittoria, che la categoria U16 è stata quella caratterizzata dalla maggiore partecipazione, mentre in altre categorie si è faticato un po’ di più a coinvolgere società e atleti, ma siamo sicuri che i frutti del lavoro di promozione del Rugby Seven si raccoglieranno nel tempo.
Tornando al ‘fronte interno’ la maggiore soddisfazione che accompagna la vittoria è certamente quella di avere avvicinato a questa disciplina, molto utile ad arricchire il bagaglio tecnico dei ragazzi, un numero davvero elevato di atleti. Tra le cose che certamente vanno sottolineate vi è certamente la circostanza che alle tre tappe, hanno partecipato complessivamente ben ventiquattro dei nostri U16 e che le due formazioni RNA, schierate nella seconda tappa (quella in assoluto con il maggior numero di squadre partecipanti) svoltasi sul terreno di casa, si sono aggiudicate in quella occasione sia il primo che il secondo posto.
L’ultima tappa, al termine della quale c’è stata la consegna della Coppa, ha visto la meritata vittoria dei ragazzi del Santa Maria Capua Vetere che in una combattuta partita finale hanno prevalso, sui nostri, magari un po’ più stanchi per una stagione senza soste e forse anche con un pizzico di motivazione in meno rispetto agli agguerriti avversari sammaritani.
Pur con il piccolo, ma in fondo trascurabile rammarico di questa singola sconfitta, anche l’esperienza della Coppa Campania di rugby a sette aggiunge un ulteriore tassello al quadro di soddisfazioni che la U16 quest’anno è stata in grado di regalare e di regalarsi, ma sopratutto conferma che il lavoro svolto, davvero fino all’ultimo e con encomiabile continuità, dai tecnici e da tutti i ragazzi (sempre numerosi e presenti agli allenamenti) è stato non solo, evidentemente, produttivo, ma – ed è quel che più importa – foriero di risultati non effimeri.
Dopo la parentesi beachrugby (sabato prossimo a Pesaro, Seguiteci!), ci proiettiamo già verso la nuova stagione, con qualche sicurezza in più e molta voglia di fare ancora meglio.