U16: Coppa Campania di rugby a 7 – Prima tappa

Positivo esordio della U16 nella Coppa Campania Rugby a 7, la cui prima tappa, organizzata dall’Arechi Salerno, si è disputata sul campo Casignano e ha visto i ragazzi RNA classificarsi al primo posto grazie a tre vittorie su altrettante partite disputate.
Si trattava per tutti di un esordio assoluto in questa spettacolare specialità, tanto impegnativa sul piano atletico, quanto difficile da dominare senza possedere una buona gestualità tecnica e un’adeguata comprensione del gioco.
Pur con tutti i limiti derivanti dall’assenza di ogni precedente esperienza, alcune delle qualità già evidenziatesi durante la stagione e progressivamente valorizzate dal lavoro dei tecnici hanno consentito ai giovani atleti RNA di approcciare in maniera abbastanza ordinata e con sufficiente consapevolezza la diversità dei moduli di gioco imposti dalle peculiarità del rugby a 7.
Per la categoria U16 erano quattro le squadre presenti e il RNA ha affrontato nell’ordine i Normanni, il Pozzuoli e il Rugby Vesuvio, vincendo, come si accenava, tutte e tre le partite, con un bilancio finale di 15 mete realizzate ed una sola subita.
Incassato questo successo di tappa, il RNA U16 proseguirà la sua esperienza nel finora inesplorato territorio del rugby a 7, partecipando anche agli appuntamenti successivi, il prossimo dei quali avrà come probabile (e auspicato) scenario il Villaggio del Rugby di Bagnoli. Sarà quella l’occasione per affinare i primi rudimenti appresi e soprattutto per ampliare il numero dei ragazzi che avrà l’occasione di confrontarsi con questa ‘variante’, divertente e formativa, del gioco del rugby.
Piace concludere con una piccola notazione ‘dall’interno’, che testimoniare il raggiungimento di obiettivi che vanno ben al di là dei risultati sportivi (quali che essi siano). Anche oggi, sul ‘rovente’ campo di Casignano, si è confermato che qualsiasi sia l’occasione, lo scenario e indipendentemente dalla sua contingente composizione questo gruppo di ragazzi fornisce sempre di sé una immagine coesa, allegra, sana, che riposa su di una trama intessuta negli anni di legami personali e di sentimenti collettivi fitta e molto salda. Non è cosa da poco.