Serie B: Paganica Vs. Amatori Napoli (10-16)


10


16

Un amatori tutto cuore consolida il secondo posto in classifica

Inizia alla grande il Paganica, costringendo l’Amatori Napoli Rugby nella propria metà campo per i primi 15 minuti; soffrono in mischia i ragazzi di Gargano, Di Tota e Mele che si vedono costretti a difendere per evitare danni.

Al tredicesimo, per i ripetuti falli ad arginare la mischia avversaria, i partenopei subiscono una meta tecnica che viene poi trasformata (7-0).
Con il passar del tempo l’Amatori inizia a giocare, guadagnando un calcio che viene piazzato da Gargano portando il risultato sul 7 a 3 per i padroni di casa. La crescita dei napoletani continua, ma sono ancoragli abruzzesi che al 25′ fruiscono di un calcio piazzato che viene poi trasformato allungando ancora la distanza sul 10 a 3.
L’Amatori reagisce e, migliorando sia in mischia che in touche, gestisce la partita con un maggior possesso palla ed un gioco più abrasivo che vede protagonisti gli avanti guadagnando centimetro dopo centimetro. Arriva così un fallo a favore dell’Amatori che fa guadagnare un altro calcio piazzato trasformato dall’ottimo Gargano (10-6).
Purtroppo, proprio nel momento in cui i napoletani stanno dando il meglio per ristabilire la parità, restano in quattordici per l’ espulsione temporanea di Quarto.
Il Paganica riprende coraggio ed attacca a testa bassa, ma l’ottima difesa partenopea spegne ogni loro velleità; l’Amatori Napoli è in costante crescita e sembra che la meta possa arrivare da un momento all’altro, ma ciò non avviene e termina così il primo tempo con gli abruzzesi in vantaggio, se pur di poco, sul 10-6.

Il secondo tempo vede il Paganica subito all’attacco, ma un attento Amatori riesce a vanificare ogni loro tentativo. Dopo dieci minuti di insistenti tentativi, i nostri ragazzi si portano a marcare la tanto agognata meta che si realizza grazie ai ripetuti avanzamenti del pacchetto di mischia e finalizzata dal pilone Marco Aiello (trasforma Gargano) portandosi così in vantaggio sul 10 a 13, ma la partita è ancora lunga.
Dopo ancora qualche minuto, Gargano con un drop coglie in pieno il palo mancando per un soffio la realizzazione di altri tre punti, che arriveranno dopo poco grazie ad un altro calcio piazzato (10-16).
Il Paganica ci crede fino alla fine e continua ad attaccare, quando i coach partenopei immettono in campo forze fresche facendo entrare Iazzetta e Casaccio per Tizzano e Gianluca Aiello. I padroni di casa pressano, attaccano, ma l’Amatori Napoli raccoglie le forze residue e difendono, placcano e contrattaccano, allontanando con l’uso del piede ogni minaccia fino alla fine dell’incontro che li vede vincenti per 10 a 16.

Formazione:
Petrucci, Fabbrini, Cimaroli, Scognamillo, Quarto, Mele, Tizzano, Panella, Di Tota, Gargano, Russo, Dublino, Aiello G., Liguori, Aiello M.
A disposizone: Santorio, Casaccio, Iazzetta, Minichino, Gargiulo, De Martino.

Arbitro:
Riccardo Angelucci.